Parole nel vento – La voce del Lario

  Ecco il mio nuovo romanzo a sfondo storico, ambientato in Alto Lario. Mi è costato un meticoloso lavoro di ricerca ma mi ha regalato scoperte inaspettate, momenti di intensa profondità nel dialogo giornaliero con le acque di questo lago di cui identifico i respiri, i pensieri, le parole.

Una storia moderna si mescola a tante storie del passato. Il Lario diventa protagonista e la sua esperienza millenaria si intreccia con la storia personale di Milena, una giovane donna i cui nonni erano figli dell’Alto Lario, poi emigrati a Dublino.

Il Lario e Milena stabiliscono un legame molto intenso di amicizia e fiducia. Il lago le narra molti racconti che si riferiscono ai suoi vari periodi storici e poco alla volta risveglia in Milena tasselli di vita che lei ha  profondamente sepolto nel subconscio, archiviandoli cocciutamente. La giovane subisce il forte magnetismo del lago e ne ascolta la voce, cercando un senso nei messaggi misteriosi delle sue storie e nelle sue paure recondite. Lentamente riaffiorano ricordi scomodi e riesplode il passato.

Molteplici sono i temi trattati, molto attuali, e i periodi storici affrontati che hanno segnato nei secoli l’Alto Lario. Ma è soprattutto messo in luce l’atavico carattere celtico della zona, quell’impronta di spiritualità antica, di sacralità della cultura dei Celti, ancora percepibile sulle sponde del lago e sulle montagne che lo incastonano come uno smeraldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *